lunedì 3 maggio 2010

Domande e risposte sul Tablet PC usato per prendere appunti

L'utilizzo di un Tablet PC come strumento per prendere appunti o annotazioni può essere misterioso per uno studente o un docente che non ha mai avuto modo di toccare dal vivo uno di questi dispositivi. Le domande e risposte che trovate qui sotto possono aiutare a chiarire alcuni dubbi. Ringrazio Simone per aver formulato le domande che mi hanno spinto a scrivere questo articolo.


Posso aggiungere parti di testo a degli appunti già presi?

Sì. Sia Windows Journal che Microsoft Office OneNote 2007 permettono una libertà totale in questo senso: tutti gli appunti sono modificabili in un secondo momento inserendo o cancellando parti senza problemi.

La ricerca delle parole funziona anche su appunti presi con la mia scrittura o solamente con il testo scritto in modo normale?

Sì. Nel momento stesso in cui una parola viene scritta in inchiostro digitale con la penna, OneNote la riconosce (pur lasciandola scritta in inchiostro) ed indicizza, e risulta quindi ricercabile. Poi ovviamente resta valido il discorso della calligrafia: Windows 7 riconosce la scrittura a mano in modo eccezionale, ma qualche errore può sempre esserci; in caso di riconoscimento errato sarà indicizzata una parola errata e quindi la ricerca di quella parola potrebbe essere problematica L'unica parola riconosciuta senza errori è ancora quella scritta a macchina, ma con Windows 7 il riconoscimento della scrittura supera abbondantemente il 95 percento anche con calligrafia pessima.

Posso disegnare all'interno di appunti di testo?

Sì, senza alcun problema. Puoi prendere appunti nel modo in cui preferisci, inserendo schemi, disegni, schizzi o diagrammi.

Posso tracciare le linee dritte e non storte come quando prendo appunti senza usare il righello?

Se hai un digitalizzatore attivo non ti trema la mano, sì, senza alcun problema. Usare OneNote o Journal è come usare un quaderno, tutto quello che puoi disegnare su un quaderno lo puoi disegnare allo stesso modo anche in Journal o OneNote.

Negli appunti presi a mano, posso cancellare una singola parte del testo che ho scritto, ad esempio una lettera, senza cancellare tutta la parola e aggiungere quella corretta?

Sì. Se però modifichi una parola modo pesante potrebbe esserci qualche problema a livello di riconoscimento.

Posso copiare una parte del testo, per esempio una parte di un disegno, e modificarlo?

Sì, senza alcun problema. Puoi anche tagliare, copiare e incollare qualsiasi appunto, disegno od oggetto presente nel tuo foglio OneNote e spostarlo, modificarlo e moltiplicarlo in qualsiasi parte del foglio, o in altri fogli e quaderni.

Posso importare le slide PowerPoint singolarmente in OneNote e prendere appunti sopra le slide?

Sì. Qualsiasi documento stampabile può essere inserito in OneNote senza problemi in modo rapido ed immediato; qualsiasi cosa che appare sullo schermo può essere inserita come immagine. E oltre ad essere annotabili, gli oggetti inseriti che contengono testo, anche se sono immagini, sono indicizzati grazie al motore OCR presente in OneNote. Questo significa che se inserisci in OneNote una slide PowerPoint, puoi usare la funzione ricerca per trovare una particolare parola o frase che compare nella slide.

Usando un Tablet PC, posso modificare un file in PDF?

Sì. Se vuoi semplicemente annotarli ci sono varie opzioni: puoi convertirli in file Journal, puoi inserirli in OneNote o puoi usare programmi dedicati come PDF Annotator o PDF Revu. Se vuoi modificarli nella struttura, devi invece necessariamente usare programmi dedicati, come Adobe Acrobat, PDF Revu o altri.

Posso aggiungere commenti in un documento di Microsoft Office Word usando sempre l'inchiostro digitale?

Sì: con Microsoft Office i vari documenti sono liberamente annotabili ed evidenziabili con la penna, il pennarello o l’evidenziatore, strumenti accessibili nella scheda "Revisione":


Le annotazioni prese su documenti Word, Excel e PowerPoint, però, non possono essere convertite in testo normale; nel pacchetto Microsoft Office il riconoscimento della scrittura è infatti possibile solo dentro OneNote.

Si trovano gli eBook? E' possibile comprare il libro in formato elettronico?

Questo dipende dall'editore, se fornisce l’opportunità. In generale no, al momento attuale se si vuole la versione elettronica del libro bisogna scannerizzarla. Va però detto che molto probabilmente, grazie alla diffusione dell'iPad, presto tutti i principali volumi saranno disponibili anche in versione elettronica.

Posso scrivere sullo schermo come se fosse un foglio di carta?

In termini di velocità, precisione e comodità, assolutamente sì; considerando che la penna si può trasformare in penna, pennarello, matita, pennello od evidenziatore con un solo clic e considerando il fatto che hai a disposizione migliaia di colori, puoi scrivere molto meglio. Certo, devi necessariamente avere un digitalizzatore attivo: un digitalizzatore resistivo o capacitivo è di fatto inutile se si vuole scrivere.

Uno schermo da 12" basta per prendere appunti e visualizzare un foglio A4 con le relative barre degli strumenti?

Sì: per esperienza posso dire che il minimo per lavorane in modo comodo sono 10 pollici. In OneNote c'è anche la possibilità di avere una interfaccia a tutto schermo, con le barre degli strumenti ridotte, in modo da ottimizzare la superficie di scrittura.

Si organizzano bene gli appunti presi a lezione con OneNote?

Assolutamente sì. OneNote è pensato per organizzare note ed appunti; va detto che comunque dipende tutto dalle preferenze personali: esistono anche altri programmi, anche se personalmente trovo che non siano altrettanto validi.

Gli appunti si posso stampare su fogli A4 oppure mi danno problemi di impaginazione?

Non ci sono problemi, una leggera riorganizzazione può però essere necessaria in alcuni casi.


5 commenti:

Night ha detto...

Posso tracciare le linee dritte e non storte come quando prendo appunti senza usare il righello?

Se hai un digitalizzatore attivo non ti trema la mano, sì, senza alcun problema. Usare OneNote o Journal è come usare un quaderno, tutto quello che puoi disegnare su un quaderno lo puoi disegnare allo stesso modo anche in Journal o OneNote


A mio parere la domanda intende chiedere se c'è uno strumento tipo "righello" digitale in one note per poter tracciare una riga ben diritta. Se posso formulare una domanda invece io, chiederei se c'è la possibilità di inserire facilmente delle forme geometriche graifici ad esempio negli schemi che si realizzano in alcuni svolgimenti di esercizi di fisica. Tipo disegnare una parabola precisa per identificare il moto di un proiettile, disegnare un vettore velocità diritto, poter misurare con un goniometro digitale l'angolo che tale vettore forma con l'orizontale. Queste sono tutte cose che si fanno con carta+righello+compasso+goniometro.Con one note è possibile farle? Ma sopratutto è possibile farle senza passare delle mezz'ore tra i menu?

Il Martins ha detto...

quoto la domanda di Night.
Poi volevo aggiungerne una mia: il livello do riconoscimento della scrittura è abbastanza elevato da poter permettere di trasformare i propri appunti in files scritti a macchina?
Mi spiego meglio: per molte materie riscrivo i miei appunti in formato word per averli come dispense,per studiarci meglio e anche da passare a ragazzi degli anni di corso successivi, e vorrei sapere se con un tablet questo noiosissimo lavoro potesse diventare solo un brutto ricordo. In particolar modo volevo sapere se one note, o altri programmi simili, riconoscono decentemente formule e simboli matematici?

P.s.
Riguardo ai libri elettronici in Italiano ancora non si trova molto, ma in inglese li puoi comprare anche da google books o da amazon. La feltrinelli sta iniziando a vendere anche in formato elettronico. Purtroppo per quanto riguarda una maggior diffusione di testi grazie all'iPad non ci conterei: l'iPad usa un formato proprietario e non so quanto sia comune o utilizzabile con altri dispositivi.

Alexander ha detto...

Una volta introdotti nel mercato degli ebook, non credo ci voglia molto a fare due o più versioni per i vari dispositivi; per questo anch'io penso che l'iPad aiuterà molto questo settore visti i volumi di vendità già riscontrati...
Visto che ci sono aggiungo una domanda: nell'articolo molto ben articolato si parla di dimensione minima del tablet per non avere problemi nel prendere appunti, ma in caso comprassi un 15" avrei poi problemi di "troppa grandezza"? Mi spiego meglio: all'università abbiamo dei banchi molto piccoli, giusti per tenere un quaderno (se non lo si tiene storto) ed anche se uno tenesse il tablet inclinato ed appoggiato in parte sulle gambe non è che potrebbe ingobrare troppo? Vorrei chiarire gli ultimi dubbi prima di arrivare al grande passo perché un motivo che non avete aggiunto (e che io ritengo indispensabile) è l'incessante richiesta da parte di amici di appunti per qual si voglia motivo; a questo punto mandare una mail ed essere sicuri di non perdere nulla diventerebbe una comodità assolutamente unica!
Grazie di tutto, e mi rifarò vivo senz'obra di dubbio quest'estate per gli ultimi consigli!
Alex

Simone ha detto...

Ringrazio moltissimo il custode per aver risposto alle mie domande!
Il problema rimane il prezzo dei Tablet PC:(

Night ha detto...

@Custode: ci terrei a precisare che la mia domandona precedente non è solo dovuta al fatto che adesso sto chiaramente preparando un esame di fisica che richiede tutti quegli strumenti grafici. Ma un esame come questo, di fisica generale, è presente in molti corsi di laurea al primoa anno. Cito medicina, biotecnologie, ingegneria informatica, farmacia, tecniche erboristiche, informazione sul farmaco, CTF, chimica, e poi ovviamente matematica e fisica. QUesto per dire che si tratta, a mio avviso, di una cosa che potrebbe interessare a molti studenti.

"l'incessante richiesta da parte di amici di appunti per qual si voglia motivo" Il rischio è che se vedono che hai un tablet pc va a finire che a lezione mandano te, tanto poi gli spedisci gli appunti via mail senza sbatti per loro. Questo potrebbe essere un risvolto spiacevole della cosa.