martedì 30 dicembre 2008

HP regala 70000 euro in Tablet PC ed altro materiale all'Università di Urbino

Grazie al progetto "Learning territorial data capture and analysis for Applied Computer Science, Earth and Environmental Sciences degree courses" sviluppato da LINEE, il gruppo di ricerca dell’Istituto di Scienze della Terra e dell’Istituto di Scienze Informatiche e Tecnologiche dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, l'università marchigiana si è aggiudicata per l’anno 2008 il premio HP “Technology for Teaching”, per un valore complessivo di oltre 70000 euro (100.000 dollari) in apparecchiature e donazioni.


Il programma HP “Technology for Teaching”, che era già stato sfruttato dall'Università di Pisa qualche anno fa, ha l’obiettivo di promuovere l’utilizzo delle nuove tecnologie nell'insegnamento di discipline scientifiche quali la matematica, la fisica e le scienze naturali, favorendo l’introduzione della tecnologia all’interno delle aule e migliorando l’interazione tra insegnanti e studenti. Il premio è assegnato in base ad un concorso in cui una giuria internazionale viene chiamata a decidere il miglior progetto a livello EMEA (Europa, Medio Oriente ed Africa). Ogni anno vengono selezionate alcune università che, oltre a ricevere le donazioni, entrano a far parte di una rete globale di atenei con possibilità di incontri annuali e scambio di informazioni sugli studi in atto, consentendo l’internazionalizzazione delle istituzioni.


Lo sviluppo del progetto dell’Università di Urbino, premiato da HP, ha coinvolto studenti e insegnanti che hanno realizzato un programma a codice aperto per il rilevamento di terreno su cartografia georeferenziata collegata ad un database geografico. Grazie ad HP gli studenti potranno nei prossimi due anni acquisire le competenze necessarie alla raccolta di dati e informazioni geologiche e ambientali delle aree interessate, con il supporto di Tablet PC HP, dispositivi GPS e programmi particolari. In particolare, i Tablet PC HP consentiranno agli studenti di utilizzare mappe su sistema mobile GIS e di lavorare direttamente sullo schermo dei tablet in modo da rendere più agevole la raccolta di informazioni e, nello stesso tempo, di lavorare sulle immagini. Il collegamento senza fili territoriale sviluppato da Urbino Wireless Campus su tutto il territorio attorno alla città di Urbino permetterà a docenti e studenti di inviare dati dal luogo di osservazione ad un server in laboratorio, permettendo la condivisione immediata dei dati raccolti e un più proficuo lavoro di gruppo. È previsto inoltre l’utilizzo dei Tablet PC per la formazione geografica dei bambini delle scuole primarie della zona.


Secondo Rosmara Ranieri, Corporate Marketing Manager di HP Italia, l'iniziativa “Technology for Teaching” conferma l'impegno di HP per un utilizzo della tecnologia che permetta di arricchire l’esperienza formativa dei giovani universitari italiani e di fornire strumenti più stimolanti per l’apprendimento. Secondo la Ranieri, l’obiettivo di questi progetti è di migliorare i risultati a lungo termine ottenuti dagli studenti attraverso cambiamenti sistemici nelle scuole e università di tutto il mondo. Iniziativa estremamente lodevole, che però a mio parere andrebbe migliorata pubblicizzando i Tablet PC e proponendo sconti speciali per gli studenti e gli insegnanti: donare materiali per settantamila euro è una cosa molto lodevole, ma fa accedere a queste tecnologie solo poche persone. Vendere i Tablet PC 2730p a 1400 euro (ma meglio sarebbe 1200) a tutti gli studenti italiani e non solo a quelli dell'Università di Bolzano e creare una campagna di supporto adeguara potrebbe portare velocemente a cambiamenti enormi con sforzi minimi da parte di HP.

Da Fanoinforma.it.

Nessun commento: